Sgravi contributivi per l'incremento dell'occupazione

La Cassazione, con sentenza 20845/2015, ha affermato che, con riferimento agli sgravi contributivi previsti dalla l. 448/1998 in caso di incremento dell’occupazione nell’impresa, di cui è successivamente accertata l’insussistenza da parte dell’Inps, integra l’ipotesi dell’evasione contributiva, in quanto costituisce denuncia infedele, l’autoliquidazione degli sgravi operata dal datore di lavoro che fornisce all’istituto previdenziale un quadro della consistenza dell’obbligo contributivo non conforme al vero.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.