Dimissioni per fatti concludenti

La Cassazione, con sentenza 1025/2015, ha chiarito che le dimissioni per fatti concludenti non possono essere accertate in una causa in cui il lavoratore si era solo assentato ingiustificatamente, mentre è nulla la clausola del regolamento del personale che equipara l’assenza ingiustificata di oltre dieci giorni alle dimissioni.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.