Rimborsi chilometrici al personale dipendente

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 92/E del 30 ottobre 2015, ha affermato che se la distanza percorsa in auto dal dipendente dalla propria abitazione alla località di missione è inferiore rispetto a quella calcolata partendo dalla sede di servizio e al dipendente viene riconosciuto, in base alla c.d. tabella ACI, un rimborso chilometrico minore rispetto a quello che sarebbe spettato partendo dalla sede, questo è escluso dalla tassazione secondo la previsione contenuta nell’art. 51, comma 5, secondo periodo, del Tuir (d.p.r. 917/1986).

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.