Licenziamento per giustificato motivo oggettivo

Il Tribunale di Bolzano, con ordinanza del 6 maggio 2015, ha affermato che la categoria del giustificato motivo oggettivo comprende anche quegli eventi che scaturiscono da un meccanismo contrattuale inserito in un appalto che consente al committente di esprimere il gradimento del lavoratore utilizzato nell’esecuzione dell’appalto.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.