Facebook e licenziamento per giusta causa

Il Tribunale di Ivrea, con ordinanza del 28 gennaio 2015, ha affermato che è giustificato il licenziamento intimato per giusta causa al lavoratore che abbia postato su Facebook frasi offensive coinvolgenti i colleghi e il datore di lavoro non integrando il comportamento nel caso di specie reazione legittima a una provocazione posta in essere dal datore di lavoro o dai colleghi.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.