Accordo bilaterale tra l’Italia e la Turchia sulla previdenza sociale

L’Inps, con circolare 168/2015, ha informato che dal 1° agosto 2015 è in vigore l’accordo tra la Repubblica italiana e la Repubblica di Turchia sulla previdenza sociale firmato a Roma l’8 maggio 2012, ratificato con l. 35/2015. Il testo dell’accordo bilaterale ricalca le disposizioni del Consiglio d’Europa, estendendo, però, il campo di applicazione soggettivo a tutte le persone assicurate, a prescindere dalla loro nazionalità, mentre la Convenzione europea si applicava solo ai cittadini degli Stati Contraenti. Inoltre, l’accordo si applica ai lavoratori dipendenti, autonomi, dipendenti pubblici, e agli iscritti alla “gestione separata”. Il nuovo accordo modifica le disposizioni in materia di legislazione applicabile e distacchi, non contiene disposizioni in materia di prestazioni familiari e prevede un’esplicita esclusione dal suo campo di applicazione delle prestazioni non contributive e di tutte quelle prestazioni supplementari a garanzia del reddito, finanziate dalla fiscalità generale.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.