Reintegra anche se il fatto sussiste

La Corte d’Appello di Brescia, con sentenza del 30 aprile 2015, ha affermato che la reintegrazione sul posto di lavoro, ai sensi dell’art. 18 St. Lav. (nella versione modificata dalla legge Fornero, applicabile solo ai lavoratori assunti prima del 7 marzo 2015), non è una tutela limitata ai soli casi di inesistenza del fatto contestato sul piano disciplinare. La stessa sanzione deve essere applicata anche nei casi in cui il fatto, pur essendo materialmente esistito, non ha rilevanza disciplinare, oppure non risulta tanto grave da giustificare il licenziamento.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.