Tutela breve per la maternità interrotta

La Cassazione, con sentenza 14723/2015, ha affermato che la dipendente che abortisce entro i primi 180 giorni di gravidanza è tutelata contro il licenziamento, ma questa copertura opera solo durante la gravidanza medesima e fino al termine del periodo di malattia conseguente alla sua interruzione. Per questa ipotesi non opera, invece, la tutela più ampia prevista per la maternità che si conclude con la nascita del bambino, nella quale il divieto di licenziemento si estende sino al primo anno di vita del figlio.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.