Somministrazione. No a decadenze per costruire il rapporto con l'utilizzatore

Il Tribunale di Roma, con ordinanza del 6 marzo 2015, ha affermato che in tema di somministrazione di lavoro, l'azione con cui un lavoratore chiede la dichiarazione dell'esistenza di un rapporto di lavoro subordinato con il soggetto che effettivamente ha utilizzato le prestazioni di lavoro non è soggetta al termine decadenziale previsto per i licenziamenti dall'art. 6 l. 604/1966, in quanto alla fattispecie non è applicabile la disposizione dettata dall'art. 32, comma 4, lett. d), l. 183/2010, che estende l'applicazione di quella norma ai casi in cui si chieda la costituzioneo l'accertamento di un rapporto di lavoro in capo a un soggetto diverso dal titolare del contratto.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.