Mansioni bloccate durante la prova

La Cassazione, con sentenza 10618/2015, ha affermato che se durante il periodo di prova il lavoratore svolge mansioni inferiori rispetto a quelle concordate nel contratto di assunzione, il datore di lavoro non può licenziare per mancato superamento della prova stessa. E in caso di illegittimità del recesso, il lavoratore ha diritto alla reintegrazione sul posto di lavoro e non al semplice risarcimento del danno.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.