Cessione del contratto di lavoro e consenso del lavoratore

La Corte d'Appello, con sentenza 371/2014, ha affermato che la cessione individuale del rapporto di lavoro da una società a un'altra è priva di effetto senza il consenso del lavoratore. L'espresso rifiuto della cessione non può essere superato da un diverso comportamento concludente del lavoratore, anche se questi ha prestato attività lavorativa in favore del cessionario per pochi giorni dopo la ricezione della comunicazione di cessione.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.