L. 104/1992 e licenziamento per giusta causa

La Corte di Cassazione, con sentenza 8784/2015, ha precisato che la richiesta del lavoratore di usufruire di un giorno di permesso retribuito in forza della l. 104/1992 allo scopo di poter assistere il familiare portatore di handicap - a fronte dell’effettivo utilizzo del giorno di permesso per dedicarsi a un’attività ludica del tutto estranea alla finalità assistenziale propria dell’istituto utilizzato - costituisce condotta contraria al cosiddetto minimo etico, comportando il licenziamento per giusta causa del lavoratore stesso.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.