NAspi. Per la nuova prestazione da considerare neutri i periodi di Cig a zero ore

Il Ministero del Lavoro, con un comunicato pubblicato sul proprio sito internet, con riferimento al diritto alla nuova prestazione NAspi in presenza di periodi di cassa integrazione a zero ore o di altri periodi non utili ai fini del soddisfacimento del requisito contributivo (per esempio malattia senza integrazione della retribuzione da parte del datore di lavoro) che risultino immediatamente precedenti la cessazione del rapporto di lavoro, ha precisato che il d.lgs. 22/2015 rinvia, per questi casi, alla normativa vigente. Gli eventi sopra richiamati saranno quindi considerati, come avveniva in precedenza, periodi neutri e determineranno un ampliamento, pari alla loro durata, del quadriennio all'interno del quale ricercare il requisito necessario di almeno tredici settimane di contribuzione.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.