Ispezioni. I consulenti rilasciano il visto di regolarità per ridurre i controlli

Dal 2 febbraio l’asseverazione a opera dei consulenti del lavoro è pienamente operativa. Gli organi di rappresentanza della categoria, quali datori di lavoro, hanno già provveduto alla certificazione. I primi tre soggetti certificati, infatti, sono la Fondazione consulenti per il lavoro, la Fondazione studi - consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti, il Consiglio nazionale dell’Ordine. Secondo quanto previsto dall’art. 7 del protocollo d’intesa, l’attività di vigilanza del Ministero del Lavoro si orienterà in via prioritaria nei confronti delle imprese senza Asse.co. quindi chi si certifica dovrebbe essere esonerato dai controlli, a meno di quelli fatti a campione sulla veridicità delle dichiarazioni, di indagini richieste dall’autorità giudiziaria o amministrativa, di specifica richiesta di intervento. L’asseverazione può essere richiesta dal datore di lavoro tramite il consulente, viene rilasciata al massimo entro 30 giorni di calendario e dura un anno, salvo perdita dei requisiti che il consulente verifica ogni quattro mesi.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.