Collaboratore con fogli-orario e email del committente

La Cassazione, con sentenza 23021/2014, ha affermato che non può essere considerato subordinato un rapporto di natura collaborativa soltanto perchè il professionista compila i fogli-orario dell’azienda e riceve email da dirigenti del committente, dal momento che i moduli-orario sono funzionali al calcolo del compenso e i messaggi email non contengono direttive vincolanti, ma esclusivamente indicazioni tecniche.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.