Responsabilità del datore di lavoro in caso di infortunio

La Cassazione, con sentenza 21647/2014, ha affermato che la responsabilità, in materia di infortuni sul lavoro, resta in capo al datore di lavoro fin tanto che la condotta del lavoratore non presenti i caratteri dell’abnormità e dell’inopinabilità rispetto al procedimento lavorativo e alle direttive ricevute.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.