Il valore probatorio dei verbali ispettivi

La Cassazione, con sentenza 10427/2014, ha affermato che le dichiarazioni dei lavoratori rilasciate in sede ispettiva fanno prova in giudizio e, ove esse siano univoche, non abbisognano di essere ivi confermate, tanto più se il datore di lavoro non alleghi e dimostri eventuali contraddizioni delle dichiarazioni rese agli ispettori in grado di inficiarne l’attendibilità.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.