Licenziamento per giustificato motivo oggettivo e repechage

Il Tribunale di Roma, con ordinanza del 27 ottobre 2014, ha affermato che l’obbligo di repechage del lavoratore che sia stato licenziato per giustificato motivo oggettivo non viene violato nel caso in cui il datore di lavoro abbia effettuato un’assunzione a termine un mese prima del licenziamento.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.