Ripetibile il periodo di prova

La Cassazione, con sentenza 23381/2014, ha stabilito che è ammissibile la previsione di un nuovo patto di prova nell'ambito di un secondo contratto di lavoro stipulato tra le stesse parti per lo svolgimento delle medesime mansioni, laddove la previsione probatoria sia intervenuta per soddisfare esigenze di valutazione più complessive sulle attitudini personali e non solo professionali del lavoratore in rapporto al carattere definitivo delle responsabilità a lui attribuite.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.