Trasferimento d’azienda e licenziamento

La Cassazione, con sentenza 17590/2014, ha affermato che l’anteriorità del recesso rispetto al trasferimento d’azienda non incide sul rapporto di lavoro che continua con il cessionario dell’azienda qualora, per effetto della sentenza intervenuta tra le parti originarie del rapporto, il recesso sia stato annullato e dunque risulta irrilevante l’impugnativa nei confronti della cessionaria, che succede per legge nel rapporto di lavoro.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.