Mancato versamento dei contributi. Quale sanzione va applicata

La Cassazione, con sentenza 1476/2015, ha confermato che il parziale mancato versamento dei contributi previdenziali e assicurativi dovuti, come conseguenza di una qualificazione errata del rapporto di lavoro (rapporto autonomo a fronte del riconoscimento di un rapporto di subordinazione), integra gli estremi della sanzione di omessa contribuzione e non di evasione contributiva.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.