Rito Fornero. Fase sommaria e fase di opposizione

La Corte Costituzionale, con sentenza 205/2014, ha affermato che è manifestamente inammissibile la questione di legittimità costituzionale della norma che, nel disciplinare il c.d. rito Fornero, non stabilisce se vi debba essere una necessaria alterità soggettiva tra l’organo giudicante della fase sommaria e quello chiamato a pronunciarsi nel giudizio d’opposizione.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.