Indicazione delle mansioni nel patto di prova

La Cassazione, con sentenza 17591/2014, ha affermato che il patto di prova apposto al contratto di lavoro, oltre a risultare da atto scritto, deve contenere la specifica indicazione delle mansioni che ne costituiscono l’oggetto, la quale può essere operata anche per relationem alle declatorie del contratto collettivo che definiscano le mansioni comprese nella qualifica di assunzione sempre che il richiamo sia sufficientemente specifico.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.