Assenze per malattia e rientro anticipato in servizio

L’Inps, con messaggio 6973/2014, ha affermato la necessità di richiedere un certificato medico di rettifica nel caso in cui il lavoratore voglia anticipare il rientro dalla malattia. Ciò è dovuto al fatto che il datore di lavoro dispone esclusivamente dell’attestato di malattia, non la diagnosi e, pertanto, non è in grado di valutare se e in che misura il dipendente, che desideri rientrare in servizio anticipatamente rispetto la prognosi formulata nel certificato prodotto, abbia effettivamente recuperato le proprie energie psicofisiche tali da garantire se stesso e l’ambiente di lavoro. Il rischio per il datore potrebbe consistere nell’impossibilità di assolvere agli obblighi imposti dalle norme in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.