Immediatezza della contestazione dell’addebito

La Cassazione, con sentenza 21203/2013, ha affermato che il principio di immediatezza della contestazione dell’addebito deve essere inteso in senso relativo. Infatti, esso risulta in concreto compatibile anche con un intervento di tempo più o meno lungo, allorchè l’accertamento e la valutazione dei fatti sia laborioso e richieda uno spazio temporale maggiore.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.