Mobbing e licenziamento disciplinare

La Cassazione, con sentenza 18093/2013, ha affermato che il licenziamento quale massima sanzione disciplinare deve considerarsi sproporzionato se conseguente a comportamenti del lavoratore di reazione a una serie di vessazioni poste in essere nei suoi confronti e integranti la fattispecie di mobbing.

Altre domande? Invia una richiesta

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.